Distribuzione pasti

La Mensa
del Fratello

un luogo in cui ripararsi e fruire di un pasto caldo

Alla Mensa del Fratello c’è sempre un posto a tavola

La Mensa del Fratello

“Se un fratello o una sorella sono nudi, se mancano del sostentamento quotidiano, e uno di voi dice loro “andate in pace, riscaldatevi, sfamatevi” senza dar loro quel che e necessario al loro corpo, a che servirebbe?”. Lo chiedeva l’apostolo Giacomo. Se lo sono chiesti, quasi trent’anni fa, esattamente il 6 gennaio 1986, il parroco di San Mauro Don Giuseppe Ubicini, che benedisse la prima cena della “mensa del fratello”, e 7 volontari che quel giorno prestarono servizio.

Non è necessario tessere le lodi e manifestare l’ammirazione di queste persone, perché la vera carità si vive nel silenzio e non chiede nulla in cambio. «Quando Don Giuseppe Ubicini, durante una riunione, ci parlò del suo desiderio di dare vita alla Mensa del Fratello per venire incontro ai tanti bisogni delle persone in difficoltà e procurare loro un luogo in cui ripararsi e fruire di un pasto caldo, mi tornarono alla mente le parole di Don Enzo che, negli incontri di preghiera, non si stancava di ripeterci che l’indifferenza è il male più grande e genera altri mali…».

Non a caso, nel raggio di cento metri vivono la Mensa del Fratello e la Casa del Giovane, opere della carità che hanno unito una parrocchia allora divisa in due tronconi diversi per cultura e per estrazione sociale. Pur operando in contesti e con dinamiche proprie, sono accomunate dalla forte esperienza di amore per gli ultimi, e il riferimento all’esempio di santità di Don Enzo e Don Giuseppe ne è e sarà sempre l’elemento ispiratore.

Responsabile: Antonio

Principali donatori

  • Accordi con scuole locali per la raccolta dell’esubero dei pasti giornalieri.
  • Accordo con il Banco Alimentare per la fornitura mensile di generi alimentari.
  • Aziende del territorio

Sono poi attivi accordi per la fornitura dei generi alimentari in esubero presso la Mensa del Fratello a beneficio della Mensa di Canepanova, Comunità Casa del Giovane, S. Lanfranco, S.M. di Caravaggio e Caritas Diocesana.

Come puoi aiutarci

Cinque per mille

5x1000, per dare risposta ai bisogni di accoglienza

Donazioni

Un aiuto per sostenere i nostri progetti sociali

Diventa Socio

Sarai aggiornato sugli stati di avanzamento dei progetti.