Donazione

Abbiamo bisogno dell’impegno e del contributo di tutti
per costruire la Casa della Comunità e realizzare i nostri obiettivi

L’associazione Piccolo Chiostro San Mauro, a Pavia, da una risposta tangibile ai tanti bisogni della comunità. Con il tuo sostegno potremo offrire più pasti, donare ancora più indumenti e dare un sostegno maggiore alle famiglie in difficoltà.

Scegli di donare un sogno!

Il sogno di un pasto caldo, tutti i giorni. Il sogno della dignità umana che passa anche attraverso un vestito pulito e altri beni usati. Il sogno di essere ascoltati, di condividere le difficoltà e cercare insieme un aiuto concreto. Il sogno di un futuro.

Modalità

Come effettuare una donazione

con Bonifico

È possibile effettuare un bonifico scegliendo tra i conti:

UBI – Banca Commercio e Industria

Filiale di Porta Cavour

IBAN IT06M0311111305000000036000


Conto corrente BancoPosta

IBAN IT22M0760111300001032127993

con Carta di Credito o Paypal

Donazione con Carta di Credito o Paypal

Puoi sostenerci con una donazione online con carta di credito o PayPal (se non hai un account PayPal puoi donare con carta di credito).

Agevolazioni fiscali

Benefici fiscali per le persone fisiche

Così come definito dall’art. 83 del D. Lgs. 117/2017, al primo comma, le erogazioni liberali in denaro per un importo non superiore a 30.000 € a favore dell’Associazione Piccolo Chiostro San Mauro Onlus consentono una detrazione dell’imposta lorda pari al 30% della donazione effettuata.
Il secondo comma, prevede inoltre che le liberalità in denaro o in natura erogate dalle persone fisiche in favore dell’Associazione Piccolo Chiostro San Mauro Onlus sono deducibili fino al 10% del reddito complessivo dichiarato.

Benefici fiscali per le aziende o gli enti

Le donazioni in denaro e natura a favore dell’Associazione Piccolo Chiostro San Mauro Onlus sono deducibili fino al 10% del reddito complessivo dichiarato (rimosso il limite imposto dalla normativa precedente di 70.000 euro/annui).
Se la deduzione supera il reddito complessivo netto dichiarato, l’eccedenza può essere dedotta fino al quarto periodo d’imposta successivo.

 


Importante! Per poter usufruire delle agevolazioni occorre conservare la ricevuta del versamento.

Share This